Sentiero Ferrato Terza Cengia al Pomagagnon

Le cenge che tagliano dal basso verso l'alto la grande parete sud-est del Monte Pomagagnon son cinque, ma solo la Terza Cengia è percorribile totalmente attraversando l'intera montagna, fino alla Punta Erbing a 2300 metri di quota.

Un itinerario attraente e molto spettacolare con una continua vista sulla conca ampezzana e la valle del Boite.

Il Sentiero Ferrato Terza Cengia è solo in alcuni tratti attrezzato con corda metallica e lascia parecchi tratti "scoperti" non banali e scivolosi.

Indicazioni sul Sentiero Ferrato Terza Cengia al Pomagagnon

Ci sono vari modi per affrontare questo itinerario, noi consigliamo quello più suggestivo e sicuro che dal grande parcheggio di Rio Gere, dove si lascia la macchina, prende il sentiero 211 che porta alla malga di Larieto.

Proseguendo ancora per strada sterrata si arriva ad un grosso masso sulla destra con una panchina per riposarsi e dove un evidente cartello indica la direzione per la Terza Cengia.

Arrivati alla base della montagna, si inizia a salire tenendosi sempre vicino alla parete fino alla sua sommità.

La discesa, tramite sentiero sassoso verso nord, porta alla Forcella Zumeles. Dalla forcella si scende verso sud il lungo e ripido sentiero 204 a zig-zag per poi riconnettersi nuovamente al sentiero 211.

Il tempo di percorrenza della cengia è di circa tre ore,  mentre l'intero itinerario è di circa 5 ore.

I punti di appoggio e di ristoro lungo il percorso e nelle vicinanze sono:

  • Rifugio Rio Gere
  • Malga di Larieto
  • Rifugio Mietres

 

Materiale necessario

Contattaci per prenotare il Sentiero Ferrato Terza Cengia al Pamagagnon o per richiedere maggiori informazioni

tel. +39 324 747 3939 – info@dolomitiskirock.com