Sentiero Alpinistico e Selvaggio della Cengia Paolina

Questo itinerario, molto ambito e ricercato dai più appassionati, attraversa interamente la Tofana di Mezzo e la Tofana di Dentro lungo cenge esposte, tratti rocciosi e piccoli nevai ghiacciati.

L'itinerario non è descritto in nessuna guida per il semplice fatto che il tracciato non è segnato, è molto inesplorato e non è di facile interpretazione.

Noi guide alpine di Cortina vogliamo che tale percorso rimanga integro e selvaggio, avventuroso e indimenticabile per chi lo affronta.

Va sempre ricordato che per percorrere l'itinerario della Cengia Paolina è indispensabile affidarsi ad una Guida Alpina esperta del luogo.

Indicazioni sul sentiero della Cengia Paolina

La Cengia Paolina si può affrontare in una lunga giornata di trekking o in due giorni pernottando al rifugio Giussani a 2600 metri di quota.

La prima parte scende lungo la val del Masarè per passare dietro una muraglia di neve ghiacciata che sbocca sull'omonima cengia. Seguendo le esposte cenge con passaggi di 2° grado si arriva all’imbocco del Vallon de Raola. Si può scendere lungo il divertente ghiaione ed arrivare in località Fiames oppure, rimanendo in quota, si può raggiungere la funivia di Ra Valles.

Il tempo di percorrenza del sentiero della Cengia Paolina, dal Rifugio Giussani, è di circa sei/sette ore, mentre l’intero giro si effettua in otto/nove ore.

I punti di appoggio e di ristoro lungo il percorso e nelle vicinanze sono:

  • Rifugio Giussani
  • Funivia e Rifugio a Ra Valles

Materiale necessario

Contattaci per prenotare l'escursione sul sentiero della Cengia Paolina o per richiedere maggiori informazioni

tel. +39 324 747 3939 – info@dolomitiskirock.com

Dolomiti SkiRock

Corso Italia, 14 - Cortina d’Ampezzo
Tel. +39 324 747 3939
Cod. Fiscale e P.Iva 01066430255