Via Dibona - Fabbri alla Croda da Lago

Via aperta a Croda da Lago da Mario Dibona Moro con Samuele Fabbri, 10 settembre 2018

La vasta bastionata della Croda da Lago è interrotta da una grande cengia erbosa e sulla destra, lungo il sentiero che porta alla forcella Ambrizzola, ci sono delle bellissime placche che formano un grande trapezio.
Il posto è a dir poco incantevole soprattutto la mattina presto con una vista sul lago e la grande prateria dove vivono liberamente cavalli, asini e mucche.
Anche il rifugio gestito da Modesto, guida alpina, assieme alla sua famiglia, offre un' ottima accoglienza con una buona cucina, squisite torte e ottima birra!

Caratteristiche

La via di 7 tiri, segue nella prima parte una fessura nera che arriva alla cengia per poi continuare su bellissime placche grigie. Via atletica e verticale, non banale per chi " non mette bene i piedi ". La qualità della roccia è buona nella prima parte, ottima nella seconda.
La via è interamente attrezzata a fix e catene alle soste.

Attrezzatura

12 rinvii, alcune fettucce, corda 60 metri.

Indicazioni

Gruppo montuoso: Croda da lago
Versante: est
Punti di appoggio: Rifugio Croda da Lago - Malga federa

Avvicinamento
Dal rifugio di Croda da Lago si segue la stradina sterrata che porta alla forcella Ambrizzola. Dopo circa 10/15 minuti di cammino si gira a destra per risalire un pendio erboso che porta sotto la parete (totale avvicinamento 20 minuti). Il percorso più breve per raggiungere il rifugio, è lungo il sentiero n. 437 (poi n. 434) che inizia al Ponte di Ru Curto, che si trova lungo la strada che porta al Passo Giau. Il tragitto è percorribile in circa 1,45 ore.
Per chi vuole invece arrivare comodamente al Rifugio Croda da Lago è disponibile un servizio jeep ( chiamare il n + 39- 348.656.0094).

Discesa
Dall'ultima sosta si fanno 2 doppie da 25metri e si raggiunge la cengia sottostante, si attraversa la cengia in direzione nord per circa 100 metri da dove iniziano le 4 calate da 30 metri l'una.

Via Dibona - Fabbri alla Croda da Lago

Relazione sull'itinerario di salita via Dibona - Fabbri

L1
Il primo tiro parte in obliquo verso destra su delicata placca e poi dritti alla sosta.
35 metri 6a+

L2
Si segue la verticale fessura con una arrampicata atletica e un po' di forza fino alla sosta.
30 metri 6a e 6b

L3
Tiro relativamente facile fin sotto ad un strapiombo giallo.
20 metri 4+ grado

L4
Si supera direttamente lo strapiombo e si prosegue per rocce nere fino alla cengia .
35 metri 6b il primo tratto 6a il resto.

L5
Tiro di trasferimento fin sotto la parete.
20 metri 1 grado

L6
Bellissimo tiro verticale su bella roccia.
25 metri 6a

L7
Stupendo tiro su placca grigia con alcuni passaggi molto delicati su piccoli appigli.
35 metri 6a+  

Materiale necessario

Contattaci per prenotare l'arrampicata sulla via Dibona - Fabbri, un corso di arrampicata o per richiedere maggiori informazioni

tel. +39 324 747 3939 – info@dolomitiskirock.com

Le Nostre Proposte

Dolomiti SkiRock

Corso Italia, 14 - Cortina d’Ampezzo
Tel. +39 324 747 3939
Cod. Fiscale e P.Iva 01066430255